AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2715452
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
12 Ottobre 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: Buone prassi

Rispetto del lavoro e della filiera sociale, iniziative volte a realizzare prodotti e produzione, dare lavoro e allo stesso tempo rispettare ambiente e persone in difficoltà.. Cosa vogliamo di più? L'esempio di Tu&Tu.

Che belle aziende in Italia! Roberta Gentile e la responsabilità sociale

Fare impresa oggi, con le difficoltà dei tempi e i costi altissimi riuscendo ad avere responsabilità sociale... Si può! Ancora una donna a dare l'esempio: Roberta Gentile. 


Attenta al sociale, nel suo percorso imprenditoriale di produzioni di abiti di sartoria, Roberta ha incontrato una cooperativa sociale, un incontro che "ci ha condotto ad una collaborazione con la Cooperativa Lister di Sartoria Sociale che ha sede all’interno del Dipartimento di Salute mentale di Trieste" dice Roberta, che realizza iniziative "finalizzate all’inserimento di persone provenienti dall’area dello svantaggio". E il suo progetto sa coinvolgere queste persone.


Presso l’Atelier Sartoria Lister infatti si svolgono già attività di sartoria, maglieria ed arredo "che hanno la particolarità (e il pregio) di impiegare esclusivamente materiali tessili riciclati" - racconta - e proprio "il contatto con questa realtà ci ha permesso di instaurare una collaborazione lavorativa" che in sintesi funziona così: Lister raccoglie i Jeans usati, li lava e scuce con pazienza, li ricompone in un nuovo tessuto, il "Listerjeans", che per TU&TU prende la forma di capi di abbigliamento unici ed esemplari. 


Che dire di tutto questo....Sul sito di Lister si legge: "Più di cent’anni fa, sulla collina di San Giovanni, a Trieste, fu costruito uno dei più grandi manicomi d’Europa. Su quella collina, nel 1978, Franco Basaglia scardinò l’istituzione totale abbattendo i cancelli del manicomio. Oggi non si parla più di ex Ospedale Psichiatrico Provinciale, ma di Parco culturale di San Giovanni. Qui, in un ampio salone al pianterreno del padiglione M, ha sede la Lister Sartoria Sociale". 


Allora si può..

 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter