AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2436545
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
19 Aprile 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF

Nata nel 2000 l'associazione di volontariato sostiene progetti di cooperazione internazionale in alcuni Paesi dell'Africa.

Cooperazione internazionale con I Care Onlus e domenica una pedalata per ricordare Bruno Rasera
I Care promuove la solidarietà tra i popoli per contribuire allo sviluppo umano delle realtà in cui opera. Realizza progetti specifici nei "Paesi interessati e un'intensa e capillare attività di sensibilizzazione e raccolta fondi a Treviso e provincia". 

Coinvolge attivamente le associazioni di immigrati presenti in Veneto, e assieme a loro progetta e realizza progetti e iniziative. L'idea è quella di ricevere e dare informazioni reciproche sui territori di provenienza, creando progetti su misura per le realtà interessate. 


Grazie ai collegamenti con i Paesi d'origine i referenti possono realizzare progetti nei vari Stati africani; e per promuovere la conoscenza e l'informazione I Care si impegna "nella organizzazione di incontri e dibattiti sui temi della cooperazione internazionale."


Propone inoltre un progetto di ludoteca mobile “1, 2, 3... Ludobus” per stimolare la creatività e la capacità di giocare dei bambini grazie ad una ampia scelta di "giochi, attrezzature, colori, musica e ogni sorta di materiale e idee per costruire e inventare" che arrivano direttamente nei luoghi grazie alla sua caratteristica itinerante. Aderisce al progetto "Pane e Tulipani", la raccolta del mondo del volontariato "di generi di prima necessità per persone in difficoltà" che coinvolge associazioni e scuole della provincia di Treviso.


Ad un anno dalla prematura scomparsa di Bruno Rasera, (che si è sempre occupato di sociale e volontariato, e fratello di Bruno di I Care onlus ndr) è stata organizzata una pedalata domenica 21 aprile 2013 per un momento di condivisione e ricordarlo nei luoghi a lui cari. La pedalata è aperta a tutti e utilizza, come dicono gli organizzatori, "un mezzo che Bruno amava per raggiungere alcuni luoghi significativi della sua vita". Il percorso è di circa 15 km ed è adatto a tutti.

Per info e adesioni. Scarica il volantino.

 
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter