AGGIORNATO IL 28 Gennaio 08:48:04
VISITE: 2386806
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
29 Luglio 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: Buone prassi

Il progetto è di un giovane imprenditore zerotino che della solidarietà ne ha fatto un profilo etico e professionale di e-commerce.

Fare moda sostenibile? Si può ecco come. Li trovi anche a Suoni di Marca
Come i padri dei giovani del nord est fecero grande l’economia dell’Italia negli anni d’oro della imprenditoria veneta, oggi le nuove leve hanno acquisito consapevolezza e si muovono con criteri ecosostenibili e voglia di fare imprenditoria con modalità etiche che aiutino a far crescere l’economia e allo stesso tempo rispettino sempre il lavoro e l’ambiente.


Tommaso Tamai è un giovane imprenditore Veneto (di Zero Branco ndr) che lavorava nel mondo profit, da dove proviene professionalmente, era poi approdato al progetto di Altromercato, l’iniziativa ecosolidale dell'associazione Pace e sviluppo che a Treviso ha aperto un mega store, il più grande d’Italia, contribuendo a farlo nascere.


Poi l’idea un progetto ecosolidale che superi una identificazione socioculturale e cerchi di arrivare a tutti, anche chi non è già sensibile a questi temi. Cosa ha fatto questo giovane? Ha aperto un negozio di abbigliamento e accessori più "commerciali", “più fashion” come descrive egli stesso, un abbigliamento che davvero arrivi a molte persone e che al contempo rispetti tutti i valori della ecosostenibilità. E dove poteva trovarsi questo negozio? Al tempo di internet non poteva che essere on line con un'interfaccia digitale di e-commerce.


Il suo marchio FUN’N’FAIR, propone prodotti con queste caratteristiche: “tutti i capi sono realizzati in India da un'azienda certificata che attua processi produttivi etici e lavora con materiale organico. La partnership con quest’azienda indiana nasce nel 2012 dopo un’attenta ricerca a livello internazionale tenuta dall’azienda”. Maggiori info.


L’azienda inoltre dedica il 3% di ogni acquisto a Shinynote “il social network delle belle storie di solidarietà e innovazione che raccontano di uomini e donne che si impegnano ogni giorno per cambiare il Mondo e renderlo un posto migliore.” FUN’N’FAIR supporta così l'impegno delle ONG italiane attraverso l'e-commerce a progetti di cooperazione internazionale.

 
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter