AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2624431
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
6 Luglio 2014
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: Attualità

Duomo gremito per la commemorazione annuale del Corpo di Polizia Penitenziaria in concomitanza con la Festa del Santo patrono della Polizia Penitenziaria sabato scorso a Treviso.

Festa della Polizia Penitenziaria e di San Basilide. Treviso li festeggia così

Si è tenuta a Treviso sabato 28 giugno 2014 la Festa del Copro di Polizia Penitenziaria durante la commorazione del Santo patrono degli  Agenti di Custodia. La cerimonia nel Duomo trevigiano, davanti ad una platea di agenti in divisa e in borghese, ai loro famigliari e alle alte cariche cittadine.


Festeggiato dalla chiesa il 30 giugno di ogni anno, questo Santo venne martirizzato nel 202 d.c. perché si rifiutò di giurare davanti agli idoli. Soldato e custode dei prigionieri dall’animo protettivo fu mosso da compassione e cercò di proteggere Potameina, una cristiana che venne infine cosparsa di pece e bruciata per il suo credo, ma proprio per la sua fermezza colpì e avvicino alla fede cristiana Basilide. Le spoglie del santo sono oggi custodite a Lesignano de' Bagni Parma nell’Abbazia omonima.


Durante la commemorazione non sono mancati i riferimenti al grande operato svolto dagli Agenti, spesso in carenza di organico, sempre in prima linea nei rapporti umani e con la sofferenza. Treviso, che vede tra i suoi Istituti di Pena una Casa Circondariale con Sezione Penale e Giudiziaria ed un Istituto Penale per Minorenni, offre uno spaccato di realtà carceraria molto ampio per utenza ed interventi e vede impegnati gli operatori di Polizia Penitenziaria in una molteplicità di servizi, da un lato a protezione della società e dall’altro degli utenti.

 

Negli interventi sono stati ricordati i colleghi morti in servizio e la grande pazienza della famiglie degli agenti, che unite aiutano i propri congiunti nel difficile compito di servizio 24 ore su 24. 


Composto da uomini e donne, il Corpo della Polizia Penitenziaria fa capo al DAP del Ministero della Giustizia italiana e si occupa, oltre che della custodia dei detenuti e della loro traduzione, della gestione a vario titolo delle “persone sottoposte a provvedimenti di restrizione o limitazione della libertà personale”. Svolge altresì in collaborazione con altre forze di polizia compiti di polizia giudiziaria, pubblica sicurezza, polizia stradale anche con settori speciali in campo navale, a cavallo, cinofilo, elicotterista, e molto altro. 


Il gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre annovera tra i suoi campioni atleti che hanno portato le rispettive Nazionali ai massimi livelli in moltissimi sport. La sezione minorile inoltre svolge compiti speciali con una delega particolare di “addetto ai detenuti minorenni”.

 

La preghiera  "PREGHIERA DEL POLIZIOTTO PENITENZIARIO"


"Ascolta, o Signore la nostra preghiera. Dacci luce e forza perché possiamo riuscire a svolgere bene il nostro difficile compito di tutelare la società nell'aiutare chi ha sbagliato per debolezza a ritrovare il senso morale della vita. La Tua parola illumini la nostra vita, il Tuo amore sostenga la nostra fatica. Benedici, o Signore, la nostra cara Patria, tutti i nostri Reparti, le nostre famiglie e i fratelli che ci sono affidati. 
Dona la Tua pace a tutti coloro che sono caduti nell'adempimento del proprio dovere. O Vergine Maria, Madre di Dio, ispiraci sentimenti di misericordia verso coloro che soffrono la detenzione, in modo che siano con noi conciliati, e il sentimento fraterno e la necessità del dovere. Prega per noi, o San Basilide, nostro Patrono, così che la Tua testimonianza di fede, passata attraverso il martirio, sia per noi tutti di fulgido esempio, di immancabile sostegno e di vero conforto. Amen".



 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter