AGGIORNATO IL 27 Maggio 09:43:53
VISITE: 1723273
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
26 Maggio 2017
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Autore: Redazione

Grande successo di pubblico per il primo giorno del Festbook di Caserta. Migliaia le parole d’amore lette nelle piazze della città dagli iscritti alle #pattugliepoetiche che si sono succedute senza sosta nella lettura di poesie dedicate all’Amore.

#FestBook la Festa dei libri, della creatività, della follia

Testi e fonti a cura organizzazione Festbook .


Inaugurati i laboratori, le presentazioni e le letture delle poesie, il Festbook di Caserta (25-28 maggio 2917) è iniziato ieri con un grande successo di pubblico e una alta partecipazione da parte della Città. 


I saluti istituzionali da parte della città che ospita il Facebook sono stati affidati al Sindaco Carlo Marino e all’assessore comunale alla Cultura e all’istruzione Daniela Borreli che hanno letto anche loro una poesia d’amore. Ad aprire le letture di poesie le #pattugliepoetiche della scuola di recitazione il Pendolo e grazie al carattere inclusivo della manifestazione anche Irene Guiotto, giovane disabile trevigiana che ha letto una sua poesia vincitrice di un concorso indetto dal comune di San Giorgio delle Pertiche (PD).

 

Il Programma di venerdì 26 e sabato 27 maggio 2017

#Laboratori

26 e 27 maggio

dalle 16 alle 18 Ateneo Luigi Vanvitelli, ex palazzo delle Poste nei pressi della Reggia, aule 8 e 9. 

#Giocaitaliano, sull’imparare l’italiano divertendosi (dalle 16 alle 17) con i professori Fedele Menale, Martino Santillo e Domenico Proietti;

#Danteide, su tutto ciò che avremmo voluto sapere su Dante e non lo abbiamo mai chiesto (dalle 17 alle 18), con i professori Flavio Quarantotto, Dario Bonifacio e Luca Frassineti. 

dalle 18 alle 19 Galleria di arte contemporanea di Caserta, nel centro Sant’Agostino. 

#LeggerelArte, per imparare l’arte attraverso i suoi capolavori, con alcuni dei massimi esperti nel loro periodo storico-artistico: Carlo Rescigno, Riccardo Lattuada e Luca Palermo (,

Per iscriversi ai laboratori, solo cento posti disponibili, consultare www.festbook.it o la pagina facebook: festbook o scrivere a festbookcaserta@gmail.com).

Le #PattugliePoetiche

26 e 27 maggio 2017

alle 18.30 e fino alle 20.30 circa, Piazza Dante, Vanvitelli, Duomo e Pitesti; tutti potranno confrontarsi con i capolavori universali della poesia o con le loro opere sul Tema dell’AMORE, interpretandole, mettendole in scena, leggendole.

Per iscriversi, consultare www.festbook.it o la pagina facebook: festbook; o scrivere a festbookcaserta@gmail.com. 

#LePresentazioni - Il festival nelle librerie - incontri con gli autori

Venerdì 26

Libreria Feltrinelli, corso Trieste, ore 18, Carla Pasquali, Prolungati momenti di felicità. Vertigo

Libreria Pacifico, via Alois 24 Caserta, ore 18,  Ecco chi sei. Pio La Torre, nostro padre, San Paolo

Sabato 27

Libreria Feltrinelli, corso Trieste, ore 16:30, Domenico Bidognetti, Il sangue non si lava, ABEditore

Libreria per bambini Che Storia, via Tanucci 83, ore 17.30. Presentazione dell'albo illustrato "Cariclò"  Lavieri edizioni con l'autore Michele Casella e workshop di illustrazione pop up " Come ti disegno una coccinella" con Massimiliano Feroldi

IL TAPPETO DELLE STORIE VOLANTI

A cura dell'associazione artistica teatrale Room to play di Barletta: un'attività di immedesimazione teatrale accompagnata dalla musica per trasportare piccoli e grandi nel fantastico mondo del C'era una volta... L'attività è  rivolta ad un pubblico di bambini dai 4 ai 9 anni non si escludono i bambini più piccini se accompagnati dai genitori.

DI UN ULISSE, DI UNA PENELOPE - Un progetto a cura di Rosario Lerro 

lettura a cura di Mutamenti/Teatro Civico 14 

Lettori in ordine di apparizione: Vincenzo Bellaiuto, Ilaria Delli Paoli, Maria Elena Mennella, Matilde Natale, Roberto Solofria, Valentina Velleca.

 

 

Chiunque abbia avuto un’Itaca nella propria vita sa di cosa stanno parlando quei due. In questa frase dell’autrice Marilena Lucente si racchiude il senso della sua scrittura che illumina con una personale sfumatura la storia di Ulisse e Penelope. “DI UN ULISSE, DI UNA PENELOPE” di Marilena Lucente racconta la relazione e il rincontro di un uomo e di una donna, di un marito e di una moglie, ma probabilmente di due perfetti sconosciuti. Un incontro in cui tutto sembra poter ricominciare: cambia Ulisse, cambia Penelope, come non era accaduto nei venti anni di separazione. Domande furiose che nascono solo dall’amore. Quando si sta male per averlo perduto, quando si pensa di averlo ritrovato, e si teme e si trema al pensiero del futuro. 

 

DI UN ULISSE, DI UNA PENELOPE è il primo volume della collana INCHIOSTRI - Tracce di teatro, dedicata alla drammaturgia contemporanea, edito da Mutamenti/Edizioni. La scrittura teatrale è come la traccia di un aratro, è la semina da cui fiorisce lo spettacolo grazie alla cura certosina dei teatranti. L’inchiostro nero solca la pagina bianca evocando mondi a tre dimensioni di cui lo spettatore farà effettivamente esperienza durante l’evento performativo, che, come è noto, svanisce. Ma la traccia resta. Prendere in custodia quella traccia è il compito che si pone la collana editoriale INCHIOSTRI, pensata e creata dal gruppo di lavoro Mutamenti/Teatro Civico 14 di Caserta.

 

Venerdì 26 maggio

 

Gabriele Minino

Gabriele Minino e un cantautore casertano di 23 anni. Dal 2014 ha portato l’arte di strada anche a Caserta, esibendosi ancor oggi e continuando a raccogliere grande successo in via Mazzini. Predilige il cantautorato in lingua inglese a cui riesce a dare, con la sua chitarra, un tocco delicato e profondo. Per l’occasione presenterà i brani inediti del suo primo cd, attualmente in fase di produzione.

 

Gli appuntamenti serali

venerdì 26, ore 21.00, dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Luigi Vanvitelli.

Francesco Sabatini, presidente emerito dell’Accademia della Crusca  racconta “L’italiano, gli Italiani” dialogando con il commediografo Alessandro Casola.

sabato 27, ore 21.00 Sergej Vasil'evic Avdeev, un’icona della cosmonautica, che per 747 giorni, 14 ore, 13 minuti e 9 secondi ha vissuto nello spazio, racconta il futuro, dialogando con Massimo Capaccioli.

Tutti gli appuntamenti di FestBook sono gratuiti, lo spettacolo è a ingresso a un euro.

 

Promotori

FestBook è promosso dal basso e in condivisione, frutto di una visione nuova della cultura, da Università Luigi Vanvitelli, Ucsi Caserta, Società Dante Alighieri Caserta, insieme con il Comune di Caserta; le Scuole (Liceo Giannone, Liceo Manzoni, Istituto Mattei, Istituto Terra di Lavoro, Istituto Giordani, Istituto De Amicis-Leonardo da Vinci, Istituto Lorenzini, Scuola media Dante Alighieri, Fondazione Villaggio dei Ragazzi, Liceo Quercia di Marcianise, Ites Da Vinci di Santa Maria Capua Vetere e tante altre scuole con i loro docenti e allievi) e le librerie di Caserta (Che Storia, Feltrinelli, Guida, Giunti, Pacifico), l’Assostampa, la Pro Loco di Casertavecchia, la Cattedrale di Casertavecchia, il Coasca, associazioni e movimenti e i gruppi teatrali della città (al momento Il pendolo/Il Colibrì, che anima direttamente le pattuglie poetiche, Cts, Compagnia della Città, Fabbrica Wojtyla, Mutamenti/Teatro Civico 14, La Mansarda/Teatro dell’Orco, Officina Teatro, Ali della mente; e gli artisti Gabriele Minino, Tonia Cestari, Alex Ronca, Massimo Santoro con Laura De Lucia e Mario Del Treppo), e tanti altri (l’elenco è continuamente in aggiornamento). Il festival è sostenuto per singole iniziative da Confindustria Caserta ed Esagono.

 

 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter