AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2419993
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
28 Marzo 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: SportFuoco

Una vittoria avvenuta alla vigilia di San Patrizio, il verde Santo Irlandese per antonomasia, che si festeggiava proprio 17 marzo.

Grande successo italiano rugby al "6 Nazioni". Vittoria sull'Irlanda, 22 a 15, il 16 marzo scorso

Partita finale dell’RBS 6 Nazioni 2013 per "l’Italia del rugby che ha affrontato l’Irlanda all’Olimpico di Roma per l’ultimo turno del Torneo. Una vittoria storica” - come ci scrive il Comitato Italiano Fair Play - “che conclude un torneo in crescendo”.


Sono stati circa sessantacinquemila i tifosi che hanno riempito l’Olimpico a Roma, tra cui quindicimila romani, quarantamila provenienti da tutta Italia e diecimila Irlandesi (fonte comitato italiano Fair play ndr). Una festa anche per questi tifosi della verde Irlanda che, approfittando del "6 Nazioni", della festa del Santo Patrono, dell’insediamento di Papa Francesco, del primo Angelus, si sono trattenuti in massa nella città eterna, per qualche giorno in più.

 

Non molti sanno che S. Patrizio è nato in Scozia ma ha origini famigliari romane; è per questo forse, che a Roma e Dublino “si assiste puntualmente alla festosa accoglienza reciproca italo-irlandese, caratterizzata da folklore e amicizia, innaffiate da fiumi di birra in perfetto stile irlandese e rugbistico”. Oppure solo per creare un'altra occasione per far festa sportivamente. 

 

Il Trofeo 2013 si chiude infine con questa classifica 1° Galles; 2° Inghilterra; 3° Scozia, 4° Italia, 5° Irlanda; 6° Francia.

 
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter