AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2452526
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
25 Gennaio 2014
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Autore: Redazione

Sarà ospite allo Yunlin agriexpo dal 31 gennaio all'8 febbraio 2014 con lo spettacolo di strada "Il draaago". Il viaggio della Compagnia ha ricevuto il Patrocinio del Comune di Modena "come promotore di cultura".

Il Teatro dei Venti di Modena sbarca in Cina sull’isola di Taiwan

Testo a cura di Raffaella Ilari e Marialuisa Giordano. Foto di copertina Chiara Ferrin.


"Il Teatro dei Venti di Modena sbarca in Cina, sull'isola di Taiwan, allo Yunlin AgriExpo, dove dal 31 gennaio all'8 febbraio 2014 sarà ospite con uno dei suoi ultimi spettacoli di strada, "Il Draaago", per la regia di Stefano Tè, con Francesco Bocchi, Oksana Casolari, Francesca Di Traglia, Francesca Figini, Simone Lampis, Briana Zaki, Antonio Santangelo, Igino L. Caselgrandi.


Lo spettacolo si inserisce nell'ambito dell'Agriculture Expo, manifestazione che ruota attorno ad argomenti inerenti l'agricoltura sostenibile che si svolge nella contea di Yunlin presso la città di Douliu (EXPO YUNLIN) e che ospita compagnie teatrali provenienti da tutto il mondo.

 

"Il Draaago": alto 5 metri è liberamente tratto da "Il Drago" di Evgenij Schwarz. Un Drago, una piccola città in balìa del suo potere, vittime, complici e un Cavaliere sconosciuto che prova a sconfiggerlo. La classica sfida tra il Cavaliere e il Drago diventa pretesto per uno spettacolo che sa meravigliare i bambini e fa sognare i grandi.

Le atmosfere dell'opera originale, fiabesche e infernali al tempo stesso, prendono vita attraverso l'utilizzo delle tecniche del teatro di strada: dai trampoli a maschere giganti, da cavalli rachitici ad altre scenografie mobili.

In una cittadina, da più di 400 anni, un terribile Drago tormenta il popolo rendendolo pazzo di paura. È un drago che cambia sempre aspetto: ora Bestia, ora Uomo e solo raramente vero Drago sputafiamme. Ogni anno, per non bruciare la città e mangiarne gli abitanti, il Drago pretende ricchi doni e grandi offerte. E come offerta più preziosa vuole una fanciulla, giovane, fresca, profumata, che prende tra i suoi artigli, trascina nella sua tana e nessuno vede più.

Questa volta la fanciulla prescelta si chiama Elsa, dalle rosse guance, figlia di Charlemagne, un uomo troppo buono e mite per difendere la povera ragazza.

Il Borgomastro e suo figlio Henrick sono i più stretti collaboratori del Drago e si assicurano che tutto vada per il verso giusto. In mezzo alla folla c'è però uno Straniero, Lancellotto, un pellegrino del quale non si sa nulla, che si prepara a prendere parte alla festa. Intanto la Voce del Popolo, rappresentata da un placido Gatto, osserva e commenta restando in disparte.

Ma come insegnano le fiabe: "per ogni Drago c'è un Cavaliere che lo ucciderà".  Sarà forse Lancellotto a sconfiggere il Drago o il popolo a ribellarsi? Anche questa volta "tutti vissero felici e contenti" o c'è di peggio alle porte della città?"


Dal blog si potrà seguire il viaggio de IL DRAAAGO a Taiwan.


 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter