AGGIORNATO IL 20 Novembre 11:04:43
VISITE: 1850739
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
7 Marzo 2016
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Autore: Redazione
Categoria: Attualità

Sarà un incontro importante per il sud Italia che vede impegnato il territorio Campano in una iniziativa rilevante sotto il profilo sociale, turistico ed economico.

Incontro Italia-Cina alla Cappella Palatina della Reggia di Caserta

Testo e fonti a cura dell'ufficio comunicazione Terzo Settore Caserta. 


L’evento di mercoledì 9 marzo 2016 nella prestigiosa cornice della Cappella Palatina della Reggia Vanvitelliana di Caserta verte sul tema: “Incontro Italia-Cina nella prospettiva regionale” ed ha un significato di particolare rilievo. 


Sarà infatti la prima volta che un organo di rappresentanza come l’Ambasciata Cinese parteciperà ad una manifestazione pubblica nel Sud d’Italia. Lo spunto viene offerto in occasione del 40° anniversario della ripresa delle relazioni diplomatiche e dei rapporti culturali tra i due Paesi. L’iniziativa viene promossa dal FTS Casertano, con il patrocinio dell’Ambasciata, in collaborazione con Aislo, Centro LLL Unipegaso, Ass. Risorse e Futuro, Consorzio Svimer.

 

Nella mattinata dalle ore 10.00 alle 13.30 vi saranno i saluti del direttore della Reggia Mauro Felicori, insieme con il Presidente di Unipegaso Danilo Iervolino. A seguire le comunicazioni  di Daniela Caruso, sinologa  e di Cao Jianye, addetto culturale e scientifico dell’ambasciata. 


Il dibattito sarà  animato dagli interventi di Luigi Carrino, Presidente CIRA, di Luigia Melillo, Direttore del centro LLL Unipegaso, di Tommaso De Simone, presidente della camera di commercio di Caserta. Presenterà e modererà l’incontro il Portavoce FTS casertano Pasquale Iorio.

 

Dopo il buffet – organizzato negli spazi dell’EPT Provinciale e curato dalla scuola Alberghiera Ferraris di Caserta – i lavori riprenderanno alle ore 15.00 con una tavola rotonda che sarà aperta con i saluti di Lucia Ranucci, Commissario EPT Caserta.


Il dibattito sarà moderato da Stefano Mollica, Presidente AISLO, con interventi dal mondo delle imprese e delle associazioni, Valeria Barletta, APID Caserta, Gustavo De Negri, Rete Imprese S. Leucio Textile.


Testimonianze e buone pratiche di: Gianpaolo Varchetta , Presidente MAREA Consortium, Alessandro Ciambrone, Direttore UNESCO CASERTA, Giuseppe Luberto, Risorse e Futuro, Adele Vairo, Presidente CTS Caserta, il Prefetto Chiesa Taoista in Italia, M. Teresa Terrieri, CIDIS Onlus, Città della Scienza, Organizzazioni datoriali e sindacali.


Concluderà i lavori Lucia Esposito Presidente Partenariato Economico e sociale Regione campania.

 

L’evento viene organizzato in partenariato ed in collaborazione con una rete di enti ed associazioni che operano anche nel territorio: Le Piazze del Sapere – Città della Scienza  – Pulcinellamente – CSV Assovoce – Italia per il Mondo – Cidis Onlus – Muni Onlus – GIT Banca Etica  – Unesco Caserta – Unicef Caserta – Ufficio Immigrazione CGIL - TCI Campania – Siti Reali – Ass. ISECICOA - Natari Media Agenzia WEB – E-Motive Traduzioni- Confederdia- Numedia – Melagrana Onlus – Club di Lingua Inglese – CasertaTurismo – ACSE Provinciale - Pensiero Libero Network – Masseria Gio Sole.


Con il contributo  concreto dell’Associazione Risorse e Futuro, di MGT Logistica, Consorzio Svimer, Centro ASCCO.

 

I servizi di comunicazione verranno offerti dal Liceo Classico  P. Giannone. Servizio Hostess e Sala per Buffet organizzato dall’Istituto Alberghiero G. Ferraris. Partecipano delegazioni di studenti e docenti del Liceo Manzoni e dello IUM Academy School. Incontro con delegazione Unicef Caserta. A conclusione dell’evento visita nella nuova Enoteca Provinciale allestita dall’Ente Camerale, con esposizione prodotti tipici ed eccellenze del territorio.

 

Nota dell'organizzazione:

Nelle relazioni tra Italia e Cina  il  volume di scambi commerciali è passato dai 120 milioni di dollari nel 1970, anno in cui Pechino e Roma siglarono l'accordo per lo stabilimento delle relazioni diplomatiche, ai 48 miliardi di dollari attuali:  5.342 sono i progetti italiani in Cina, 20 mila i giovani che si spostano per studio nei due Paesi e l'Italia si è affermata tra gli interlocutori privilegiati e credibili d’ Europa.


La priorità di entrambi è quella di edificare nuovi ponti fra Europa e Asia, fra Italia e Cina; ponti culturali, politici, accademici, scientifici. D’altra parte con la politica della nuova “ Via della Seta” la Cina mostra evidente interesse agli sbocchi nel Mediterraneo: L'Italia, che in Europa e nel Mediterraneo è completamente immersa, fisicamente, politicamente e culturalmente è nella migliore posizione per offrire agli amici cinesi una cerniera di accesso, geografica ma anche ideale, per l'Europa, il Mediterraneo e l'Occidente. In questo quadro è necessario capire ed individuare quali sono le priorità della nostra Regione, lo stato dei rapporti con il paese, progetti in essere e quelli futuri.


In Campania molto si muove, ma la necessità è quella di mettere a sistema competenze ed esperienze, offrire servizi dedicati, contare sugli scambi di giovani che sono i migliori interpreti della visione globale ma anche collegare ricerca ed impresa, innescando meccanismi  virtuosi  di mutua rivitalizzazione.


L’evento sarà una importante occasione per far conoscere le buone pratiche e le eccellenze del territorio campano e di Terra di Lavoro, a partire dai prodotti tipici unici al mondo nel campo agroalimentare; ma anche in quello industriale, nei settori della ricerca e dell’innovazione. La Reggia Vanvitelliana aprirà le porte per far vedere il ricco patrimonio di bellezze artistiche, storiche ed ambientali di quella che i latini chiamavano “Campania Felix”.

 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter