AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2471506
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
6 Febbraio 2014
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF

Un Centro Abilitativo e ricreativo a carattere didattico, educativo, tecnologico, ed accogliente che vuole rispondere anche ad una necessità del territorio urbano e regionale con un "valore ecologico ad alta valenza sociale".

La collina Storta è un luogo, ma anche un progetto sociale di integrazione accoglienza per diasbili
Si intersecano più realtà in questo progetto di integrazione sociale, pedagogica e per ragazzi disabili. 

Tutti giù per Terra onlus è la cooperativa sociale nata a Roma nel 1998 con lo scopo di "promuovere, coordinare e realizzare attività di supporto qualificato alle necessità di bambini e ragazzi con disturbi dello sviluppo". Diretta da Fabiana Sonnino Fabiana e Paolo Andrizzi questa cooperativa è accreditata al servizio Saish Disabili e SISMIF per Minori nei municipi I, IV (ex V), e XIV (ex XIX) del Comune di Roma. Ha inoltre attivi progetti per l’assistenza specialistica di bambini e ragazzi con DGS con le ASL Roma A e Roma B.


MIRJAC Onlus è invece nata nell’aprile 2008 ed ha sede sempre a Roma. Consociata a "Tutti giù per terra" ha per finalità "realizzare progetti atti a creare opportunità lavorative concrete per giovani diversamente abili o svantaggiati socialmente". Accreditata al servizio Saish Disabili nei  municipi X (ex XIII), XI (ex XV), XII (ex XVI) e XIII (ex XVIII) del Comune di Roma, da cinque anni collabora con l’UOC di Neuropsichiatria Infantile diretto da Stefano Vicari dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. (fonti La collina storta ndr)


Il progetto Collina storta, nato dall'esperienza di queste due realtà, propone un luogo per l'integrazione in "uno spazio dedicato alle persone con necessità speciali che accolga anche famiglie dalle necessità comuni".


Centro Abilitativo e ricreativo a carattere didattico, educativo e tecnologico, risponde alle "esigenze di bambini con "diverse abilità" e a quelli "senza difficoltà" grazie a servizi specialistici di eccellenza per i primi e la necessaria accoglienza per i secondi. Spazio per attività, di condivisione e orientamento, le attività proposte favoriscono percorsi di autonomia e coinvolgono la rete sociale esistente nel territorio per creare occasioni d’integrazione e scambio di esperienze. 


Tra le tante attività proposte in questo "centro-parco ecologico" che coinvolge scuole, centri sportivi, parrocchie e centri sociali per eventi, una particolare attenzione è posta alla sensibilizzazione alle tematiche dell’autismo. 


Scarica la locandina sintetica con le attività proposte. 
Vedi come raggiungere il parco.

 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter