AGGIORNATO IL 28 Gennaio 08:48:04
VISITE: 2384096
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
24 Giugno 2014
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: RicercaLavoro

Oggi più che mai il lavoro è una priorità sociale, lo pensa anche questa associazione che ha le idee chiare sulle esigenze di pari opportunità nel nostro paese.

Le "Idee e proposte costruttive per un mercato del lavoro efficace" di "Tutteperitalia"

Ne avevamo parlato recentemente di questa associazione di Promozione sociale (vedi al link anche le loro proposte): da poco costituita e già di grande interesse, si dedica in particolare alle pari opportunità, specie nel mondo del lavoro per il quale ha già alcune proposte sulle iniziative che ritiene utili per la costituzione di una realtà lavorativa e sociale efficace.

 

Organizza incontri in collaborazione con le maggiori Istituzioni formative dei territori dove si sta radicando e nel mese scorso, il 30 maggio 2014, ha organizzato il secondo appuntamento pubblico nella Treviso.  Dopo quello di Modena (vedi le interviste), questo appuntamento è stato organizzato e coordinato da Stefania Barbieri, Coordinatrice Provinciale Veneto di Tutteperitalia.

 

Un programma, quello proposto, ricco di spunti e teso alla costruzione di nuovi modelli, di economia, di politiche attive, di lavoro, sociali  cercando soluzioni innovative a sostegno dell'imprenditorialità e del lavoro. Presenti alla convention trevigiana, il Prof. Luigi Garofalo, Ordinario dell’Università di Padova, che ha reso possibile la collaborazione con l’Università in sede locale.

 

Tra gli interventi della giornata di studi spicca senz’altro la presenza della Presidente Nazionale dell’Associazione “Tutteperitalia” Alessandra Servidori  che, spiegando ai convenuti gli obbiettivi associativi, ha sollecitato una partecipazione trasversale a quelli che ormai sono ritenuti da tutti interventi prioritari sul mondo del lavoro.

 

Parlando di donne si sono affrontati anche i temi della ricerca di soluzioni per l’accoglienza dei bambini di genitori lavoratori in strutture adeguate (vedi questo interessante progetto premiato con Family audit), la flessibilità di orario, senza tralasciare la medicina di genere e la ricerca di nuove strategie e forme di welfare.

 

Tra gli interventi quello di Sandra Miotto Formatrice Consigliera di Parità regionale V.to, Raffaela Gallini dell’Università di Genova e Sergio Rosato, Direttore Veneto Lavoro, che ha dato un po’ di numeri sull’occupazione femminile con particolare riferimento alla Regione del Veneto.

 

Quanto emerge da questo incontro è certamente una grande attenzione al tema; con un parterre di tutto rispetto ha visto presenti ed intervenire tra gli altri Cinzia Bonan CISL, Barbara Barbon Confartigianato, Valentina Cremona Unascom, Mariarosa Battan CNA, le Consigliere di Parità presenti, Stefania Barbieri Treviso che ha organizzato e moderando l’incontro, Annalisa Vegna Venezia e Rossana Mungiello Belluno, nonché Margherita Flaminio, presidente di “La Città che ama le donne”.

 

Un pubblico attento ha seguito con interesse l’incontro. L’auspicio degli organizzatori è riuscire a concretizzate quelle che nei primi incontri di questa associazione, dedicata alle donne ma che “vorrebbe vedere attivi anche gli uomini in questo progetto comune di ricerca e soluzioni”, dovrebbero essere “proposte forti e concrete, per occuparsi insieme di bilateralità come strumento di sostegno al reddito di donne e uomini nei momenti di crisi, sempre dalla parte delle donne e del lavoro”.


Vedi alcune foto della giornata.

 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter