AGGIORNATO IL 28 Gennaio 08:48:04
VISITE: 2345103
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
29 Febbraio 2016
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: SportTerra

Da venerdì 4 marzo Conegliano sarà capitale del running. Attesi oltre 5000 partecipanti alla Treviso Marathon 1.3 di domenica 6 marzo 2016

Presentata la Treviso Marathon 1.3

Testo , immagini e  fonti a cura di  Salima Barzanti


Da venerdì 4 marzo Conegliano sarà capitale del running, ma non mancheranno solidarietà e cultura. Attesi oltre 5000 partecipanti alla Treviso Marathon 1.3 di domenica 6 marzo. Oltre alla 3X14, la prima Treviso Half Marathon, la Maratona dei Cuccioli e la MoohRun.


Treviso Marathon e la solidarietà


In quest'edizione, la Treviso Marathon avrà un cuore davvero solidale. Una parte delle iscrizioni della Maratona dei Cuccioli sarà devoluta a La Nostra Famiglia di Conegliano, una parte di quelle delle MoohRun 2 ad Advar di Treviso e a Un Cuore per Tutti Onlus di Marghera (VE), mentre saranno devoluti alla Fondazione di Comunità Sinistra Piave Onlus 10 euro dell'ultima quota di partecipazione di coloro che si iscriveranno nell'ultima settimana utile, quella dal 19 al 26 febbraio. Attraverso il progetto "Lele 100 for Bebe" (l'impresa di Daniele Cesconetto, il runner che correrà 137 km - partendo la sera di sabato 5, per immettersi poi domenica negli ultimi 32 chilometri della maratona domenica mattina - per raccogliere fondi per art4sport), Maratona di Treviso donerà all'associazione della campionessa della scherma paralimpica, Bebe Vio, 1 euro per ogni iscritto alla maratona e 0,50 euro per ogni iscritto alla prima Treviso Half Marathon.


Per il terzo anno consecutivo, ad aprire la maratona trevigiana saranno 25 HugBike, le “biciclette degli abbracci” della Fondazione Oltre il Labirinto, con in sella grandi campioni e personaggi legati agli XI di Marca di capitan Marco Varisco (il ginnasta, oro olimpico alla sbarra ad Atene 2004, Igor Cassina, la undici volte campionessa mondiale di pattinaggio a rotelle inline Silvia Marangoni, gli ex ciclisti professionisti Marzio Bruseghin e Alberto Curtolo, l'arbitro coneglianese Gabriele Gava), ragazzi autistici e affetti da altre disabilità.


Treviso Marathon e la cultura


Questa Treviso Marathon ormai alle porte sarà una maratona non solo "di corsa" ma anche culturale. Nel weekend in cui si correrà l'evento trevigiano, Conegliano è pronta ad offrire a podisti, accompagnatori, spettatori e cittadini, un programma di iniziative e possibilità culturali da non perdere. Dalle visite guidate gratuite alla scoperta di Conegliano sabato 5 dalle ore 14.30 con partenza dall'ufficio IAT di via XX Settembre all'apertura straordinaria del museo degli Alpini di Piazzale San Martino, nell'area adiacente all'Expo Run (sabato dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18 e domenica 6 marzo dalle 9 alle 18, e ancora alle mostre "I Vivarini" (per i partecipanti a maratona, mezza maratone e staffetta un buono sconto di 2 euro) ed "Explorers - La frontiera del mistero" (che verrà inaugurata proprio sabato 5 marzo alle 18) a Palazzo Sarcinelli. Da venerdì 4 a domenica 6 marzo, dunque, tante possibilità per assaporare anche le bellezze storiche della Città del Cima. Per maggiori informazioni scrivere a info@trevisomarathon.com.


 Karhu firma le magliette con lo slogan "Corri nelle terre del Prosecco"


L’edizione in programma domenica 6 marzo 2016 vedrà al fianco di Maratona di Treviso Karhu, la storica società finlandese nata 100 anni fa. Al motto “Dal 1916 insieme ai grandi campioni…dal 2016 al fianco della Treviso Marathon - 100 anni di passione per il running” è nata questa nuova partnership. Karhu, nella sua centenaria storia, ha realizzato capi sportivi e scarpe da running indossati da grandi campioni finlandesi, come Paavo Nurmi che tra il 1920 e il 1928 vinse 9 medaglie ai Giochi Olimpici. Chairman di Karhu International è Franco Arese, noto a tutti nel mondo podistico, non solo per la medaglia d’oro conquistata agli Europei di Helsinki nel 1971 nei 1500, ma anche per il “dopo”, come presidente della Fidal nazionale. Per l’edizione 2016, Karhu fornirà le t-shirt in tessuto tecnico traspirante, leggero e funzionale per i partecipanti a Treviso Marathon, Treviso Half Marathon e Staffetta 3X14.


La dicitura "Corri nelle terre del Prosecco", a rappresentare la sinergia con il Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e il Consorzio di tutela del Prosecco Doc, caratterizzerà le magliette riservate ai partecipanti alla Treviso Marathon, alla prima Treviso Half Marathon e alla Staffetta 3X14.

L’arte di Varisco per i trofei della Treviso Marathon 1.3


Tante novità per l’edizione 2016, ma una piacevole conferma. A disegnare, plasmare, creare i trofei della Treviso Marathon 1.3 sarà ancora una volta il maestro Marco Varisco. I vincitori della gara maschile e femminile dei 42,195 km potranno avere tra le mani due opere d’arte in cristallo inciso. Marco, che ha sapientemente saputo tradurre l’arte appresa dal nonno Marco e dal papà Italo (con il quale continua a lavorare nel laboratorio di Treviso) in concetti moderni, è pronto a regalare una raffigurazione emozionante a ricordo di quest'edizione.


Medaglia a celebrazione del centenario della Grande Guerra


Nel Centenario della Grande Guerra non poteva mancare l'attenzione della Treviso Marathon all'evento bellico che ha fortemente caratterizzato il territorio trevigiano tra il 1915 e il 1918. La medaglia di finisher che riceveranno i maratoneti riproduce la foto proveniente dalla collezione Fabrizio Maset di Corso Vittorio Emanuele II a Conegliano, proprio di fronte alla chiesa di San Rocco, occupato da militari tedeschi.


 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter