AGGIORNATO IL 27 Luglio 18:21:22
VISITE: 2733170
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
6 Novembre 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: AttualitàStudi

Di cosa parla il libro "La protezione delle donne vittime di violenza nella prospettiva dei diritti umani"? Ne parleranno gli autori Paola Degani e Roberto Della Rocca, venerdì a Fanzolo di Vedelago (TV).

Un libro sulle donne e il diritto fondamentale alla vita. Se ne parla a Villa Emo
Una presentazione, che grazie ai temi trattati e alla presenza degli autori sarà anche l’occasione "per proporre una riflessione sul fenomeno della violenza nei confronti delle donne utilizzando la bussola dei diritti umani". 


Ne parla Stefania Barbieri, Consigliera di Parità della Provincia di Treviso annunciando l'incontro che si terrà venerdì 8 novembre 2013 dalle ore 10 alle ore 12 a Villa Emo a Fanzolo di Vedelago (TV).


Offre un punto di vista diverso, dove il parallelismo tra violenza e diritti umani, porta a porre l'argomento osservando i possibili scenari e gli "orientamenti di tipo operativo", per capire come predisporre "sistemi d’intervento che mettano al centro la persona e i suoi bisogni". 

"Sistemi d’intervento che per essere implementati" - scrive - "richiedono un lavoro di rete multi-agenzia, come snodi essenziali per lo sviluppo di prassi funzionali a favorire il contrasto della violenza
e a tutelare effettivamente le vittime".

E mentre la cronaca propone ancora storie di vittime di violenza e abusi, cercare di proporre soluzioni concrete, (come la raccolta firme trevigiana sul fiemminicidio vedi tag donne ndr) pare sia la strada maestra e necessaria da percorrere.


Gli autori:
Paola Degani è professore aggregato di Diritti umani e condizione femminile e di Politiche pubbliche e diritti umani - Università di Padova. Conduce attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali e il Centro Diritti Umani della stessa Università.

Roberto Della Rocca, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato. È attualmente Dirigente della Squadra Mobile della Questura di Verona. Da anni collabora nelle attività di formazione e di ricerca che il Centro Diritti Umani realizza sui temi dell’immigrazione, della tratta di persone e della violenza contro le donne.


 
Commenti
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter