AGGIORNATO IL 28 Gennaio 08:48:04
VISITE: 2384157
Dimensioni del testo:NORMALE|GRANDE|MOLTO GRANDE
Modalità:NORMALE|ALTO CONTRASTO
  • ciakad.com
  • Vimeo
  • Twitter
  • Facebook
  • Youtube
  • Youtube
  • Pinterest
  • RSS
23 Maggio 2013
invia questo articolo stampa questo articolo salva questo articolo in formato PDF
Categoria: Buone prassi

Un ciclo completo in otto giorni dedicati a curare spirito e corpo in uno dei più suggestivi paesaggi italiani. Tra cultura, sport, spettacoli e incontri per pensare e proporre idee.

Vacanze dell'anima, lavoro e cultura diventano motore per l'innovazione del futuro

Incontri, spettacoli, escursioni, dibattiti luoghi per curare anima e corpo in un mix di cultura, spettacolo, itinerari con studiosi, artisti, medici, imprenditori. 


Otto giorni, dal 20 al 28 luglio prossimi, incorniceranno una proposta itineraria-culturale "per dare forma a pensieri e idee e gettare i semi di un percorso nuovo e condiviso, che poggi sull’economia concreta che nasce da territorio e imprese, vissuta ogni giorno dalle persone".


Il progetto nasce da una proposta condivisa tra Confartigianato Asolo e Montebelluna in collaborazione con le Amministrazioni locali di Asolo, Caerano di San Marco, Cavaso del Tomba, Cornuda, Maser, Monfumo e Volpago del Montello. Una azione sinergica che si svolgerà nei territori comunali con un sottotitolo intrigante che racconta tutta l'energia messa nella organizzazione di questo evento "Il futuro nasce dal territorio, cultura e imprese - Vacanze dell'anima". 


Un Festival estivo che vedrà tra i suoi ospiti, Lella Costa, Domenico De Masi, Francesco Niccolini, Alberto Toso Fei e proporrà tra le altre cose laboratori artigianali e il ciclotour enogastronomico e culturale La Trevisana (leggi l'articolo).

 

Così il Festival dell’alta Marca Trevigiana giunto oggi al quarto anno, si trasforma in questa edizione in un "contenitore ancora più ricco di proposte ed eventi, più esteso, che interseca progetti nuovi" per “guardare in più direzioni, creare opportunità alternative riducendo al minimo il rischio del cambiamento, creare reti di appartenenza e reciproco sostegno". 


L’innovazione è vista dagli organizzatori come uno "strumento importante per stimolare creatività e impresa" in una economia reale. Idee e proposte si potranno così concretizzare nei workshop e negli incontri serali con i protagonisti dell’edizione 2013. Vedi il programma.


 
messaggio pubblicitario
Inserisci il tuo login e la tua password per postare il tuo articolo
Inserisci il tuo login e la tua password per accedere all'area download
Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter